CYRANO DE BERGERAC - Teatro Amilcare Ponchielli Cremona

CYRANO DE BERGERAC

 

di Edmond Rostand - traduzione e adattamento Jurij Ferrini
con Jurij Ferrini, Rebecca Rossetti, Raffaele Musella, Angelo Tronca, Matteo Alì, Francesco Gargiulo, Michele Schiano di Cola, Cecilia Bozzolini, Gianluca Guastella, Riccardo De Leo
regia Jurij Ferrini
scene e costumi Gaia Moltedo
luci Francesco dell'Elba


Accade qualche volta che il destino di un paese trasformi un elemento della propria cultura in una figura quasi mitologica e che questa, nel tempo, diventi un segno inalienabile dell’identità di una nazione. Così avviene nell’ultimo ventennio del XIX secolo e precisamente verso la fine del 1897, quando un’incantevole rivisitazione neoromantica dell’antica fiaba de La Bella e la bestia, si incarna - tra eroismo individuale e vocazione al sacrificio - nelle imprese di un poeta, soldato, innamorato ed idealista, scorticato dalla vita, con un naso brutto e grosso: Cyrano de Bergerac.
Divertente e commovente al tempo stesso questo Cyrano di Ferrini che, nel suo umanissimo spadaccino poeta, dona al pubblico l’essenza pura del testo di Rostand.

 

Un classico è un'opera di cui comunque attrae il dipanarsi. Dove è come se i dialoghi, noti e inchiodati dalla penna dell'autore, celassero sorprese. Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand è un classico della letteratura teatrale, edito nel 1897; rivederlo riserva sempre lo stesso alto dolore, appaiato ad una pacificazione di verità. E' la storia di un amore sublime, di una deformità, di un pregiudizio, di due sacrifici, di duelli e guerre; è la storia di un uomo brutto che ama una donna bella e colta, invaghita di un giovane avvenente ma sciocco; Cyrano, il brutto, presterà a Cristiano, il bello, il suo spirito, per la gioia di lei, Rossana, ma la sorte regolerà i conti. L'allestimento prodotto dal Teatro Stabile di Torino ed interpretato dal gruppo di pregevoli attori che spesso attorniano Jurij Ferrini, qui protagonista e regista, è popolare, nell'accezione nobile: avvincente, efficace, toccante, semplice, immediato e duraturo, nel segnare la memoria di un pubblico conquistato e generoso di caldi, veri, applausi. Ferrini è un Cyrano comme il faut, permaloso e sopraffino, ardimentoso e fragile; Ilenia Maccarrone è una beltà bruna di folgorante eleganza nell'incarnare Rossana, sedotta solo dalla musicalità delle parole; Lorenzo Bartali è il primo sodale di Cyrano, comprensivo ed affettuoso; è bello di ottusa ingenuità il Cristiano di Raffaele Musella, odioso ma capace di riscatto il De Guiche di Fabrizio Careddu e sono ben cesellati gli altri plurimi caratteri impersonati da Daniele Marmi, Andrea Fazzari, Francesca Turrini, Michele Schiano di Cola, Angelo Tronca, Luigi Cicolella. Geometrica ed essenziale la scena di Gaia Moltedo; animano mondi le luci di Francesco Dell'Elba.

(Sipario – Maura Sesia)

 

 

Location:

Teatro

Compra online

Contatti

Informazioni e prenotazioni telefoniche ai numeri
tel: 0372.022.001 e 0372.022.002.

Mail (per informazioni non per prenotazioni):
biglietteria@teatroponchielli.it